Cronaca

Crisi dell'abbigliamento, Confesercenti: centinaia di negozi rischiano la chiusura

Crisi dell'abbigliamento, Confesercenti: centinaia di negozi rischiano la chiusura
 
 

PROVINCIALE – La crisi innescata dalla pandemia travolge il commercio moda in provincia di Caserta. E se la tendenza negativa rilevata fino ad oggi non si dovesse invertire, centinaia di negozi di abbigliamento e calzature rischiano di chiudere entro l’anno. A lanciare l’allarme è Confesercenti Provinciale di Caserta, con una stima basata sul crollo di aperture di nuove attività – nella moda calate del 70% nei primi sei mesi dell’anno – e degli elevati rischi di chiusura rilevati dall’Istat, che coinvolgono un terzo delle imprese. Una tendenza negativa che insiste su un settore già debilitato: dal 2015 al 2019 le consistenze si sono già ridotte del 6%, per un saldo di 8mil...
 
 
a e 400 imprese in meno in tutto il nostro paese. Le sofferenze del settore sono state acuite dal lockdown. Nei primi cinque mesi dell’anno le vendite sono crollate del -36% sullo stesso periodo del 2019, con pi...
 
 
cchi negativi di oltre -83% (-89% per le calzature) in aprile, quando solo i negozi online e per bambini erano attivi. Si palesa la perdita di un’intera stagione primavera-estate e si verificano anche forti...
 
 
accumuli di scorte. Se non si interviene per sostenere il settore, falcidiato dalla crisi, a fine anno mancheranno all’appello centinaia di imprese del commercio di abbigliamento e calzature. Una tendenza negativa che i negozi hanno cercato di invertire mettendo in campo il periodo di sconti più lungo di sempre: le promozioni sono partite ben prima della data ufficiale di avvio dei saldi del primo agosto. Con la ripartenza delle attività il 18 maggio scorso, infatti, la stragrande maggioranza dei negozi ha introdotto promozioni e offerte speciali. Se si considerano anche le vendite di fine stagione, anticipate nella nostra regione e, quindi in provincia di Caserta e in partenza il primo agosto nel resto d’Italia, si tratta di oltre 120 giorni ‘a saldo continuo’.  

“La speranza dei commercianti è di ridurre le perdite di una prima parte dell’anno disastrosa, a causa del lockdown e in parte anche per il travaso forzato degli acquisti sui canali online. Ma non ha giovato nemmeno la mancanza di chiarezza - spiega Salvatore Petrella Presidente Provinciale di Confesercenti Caserta - Sui saldi è successo di tutto: prima l’accordo fra le Regioni ha posticipato la data di avvio dei saldi, inizialmente prevista per il primo weekend di luglio; poi l’accordo è stato disatteso dalle stesse Regioni. Nel frattempo, promozioni nella stragrande maggioranza dei negozi. Ma gli sconti, adesso, diventeranno più sostanziosi: le percentuali aumenteranno ancora e la necessità di fare cassa, visti gli andamenti del primo semestre, spingerà gli imprenditori al saldo più scontato della storia. Un’occasione anche per i consumatori, a cui ci appelliamo: comprate nei negozi, sono gli affari più convenienti di sempre. Fondamentale – conclude – sarà anche il sostegno al settore da parte del governo. A partire dai benefici fiscali previsti per le rimanenze di magazzino di prodotti caratterizzati da un’alta stagionalità: un provvedimento che non deve limitarsi all’industria, ma essere esteso a tutta la filiera della moda, negozi inclusi

 
 

Altre Notizie

La decisione di De Luca: lunedì tornano in classe i bambini della terza elementare

REGIONALE – Da lunedì ripartirà l’attività scolastica in presenza anche per le classi terze della scuola primaria. E’ questa la decisione pre...

Riparte il cantiere del Policlinico, Zinzi: 'Bene Università, riapertura più forte delle passerelle'

PROVINCIALE – Il capogruppo della Lega al consiglio regionale della Campania Gianpiero Zinzi è intervenuto stamane a seguito della riapertura del c...

Coronavirus, nel casertano oggi 155 nuovi casi e 136 guariti

PROVINCIALE – Cresce il contagio in provincia di Caserta anche se ci sono meno casi rispetto a ieri. Il dato che emerge dall’ultimo bollettino del...

Covid a scuola, chiuso per una settimana l'istituto di via Roma

MADDALONI – (di Antonio Cembrola) Chiude per una settimana l’Istituto Comprensivo ‘Maddaloni 1 Villaggio’ (ex Settembrini) di via Roma. La mis...

'La Cultura non isola': anche Marcianise sostiene Procida Capitale Cultura 2022

PROVINCIALE – “La cultura non isola”. Anche Marcianise sostiene la candidatura di Procida a Capitala italiana della cultura 2022. Su proposta de...

Il Villaggio a sostegno dei cittadini in difficoltà: donati 400 giubbotti ai clochard del casertano

MADDALONI – La Fondazione Villaggio dei Ragazzi “don Salvatore d’Angelo” ha donato al Comitato di Maddaloni della Croce Rossa Italiana, presie...

In Campania arriva il vaccino Moderna: primo lotto di 6.000 dosi

REGIONALE – In arrivo in Campania il secondo vaccino anticovid approvato dall’Ema. Stiamo parlando del vaccino Moderna che dovrebbe arrivare in R...

Convivenza forzata: scoppia lite in via N. Bixio

MADDALONI – Momenti di tensione ieri sera in via N. Bixio a Maddaloni. Due auto di carabinieri e polizia sono intervenute nell’arteria maddalonese...

Dipendenti Clp senza stipendio, interrogazione di Zinzi: 'Risposte ai lavoratori'

REGIONALE – Stipendi non pagati ai dipendenti della Clp spa e poche garanzie sull’effettiva liquidità nelle casse aziendali: sono le criticità a...

Convitto Nazionale 'G. Bruno': domani il quarto Virtual Open Day

MADDALONI – Virtual Open Day al Convitto Nazionale ‘G. Bruno’ di Maddaloni. Domani, sabato 16 gennaio dalle ore 16 alle ore 18 ci sarà il qua...

Coronavirus, nel casertano oggi 181 nuovi casi e 175 guariti

PROVINCIALE – Cresce il contagio in provincia di Caserta anche se ci sono meno casi rispetto a ieri. Il dato che emerge dall’ultimo bollettino del...

Scuola 'Dolce e Salato' : inaugurazione nuovo corso con l'assessore Filippelli e il consigliere Santangelo

MADDALONI - Il consigliere regionale Vincenzo Santangelo e l’assessore regionale alla Formazione Armida Filippelli hanno inaugurato questa mattina, ...