Continuano gli incontri organizzati dal presidio Libera di Maddaloni, dedicato alla memoria di Franco Imposimato, per la Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie del 21 marzo. Ieri mattina, le ragazze e i ragazzi dell’istituto comprensivo “Aldo Moro” e l’istituto comprensivo Maddaloni 1-villaggio, hanno incontrato Angelina Landa figlia di Michele Landa, metronotte di Mondragone, ma la sua attività preferita era coltivare il piccolo pezzo di terra di famiglia. Il 6 settembre del 2006 alle 4 del mattino, dopo 24 anni di servizio e a 62 anni di età, venne ucciso a colpi di pistola e poi bruciato nella macchina di servizio. Mancavano solo un paio di mesi e Michele sarebbe andato in pensione. Fu ucciso davanti a un ripetitore della Vodafone che Landa aveva il compito di preservare dai furti. Il suo corpo carbonizzato venne ritrovato solo dopo una settimana nella sua fiat 600. Ad oggi nessuno sa perché Michele Landa è morto. La sua morte non ha ancora avuto giustizia!  “Come spesso ci ricorda Angela, il padre amava la terra e conosceva bene i suoi ritmi e la cura che bisogna dedicarle. Noi siamo certi che oggi sarebbe orgoglioso di lei che semina speranza e impegno nei cuori delle ragazze e dei ragazzi che incontra. Ora tocca a noi prenderci cura di quel seme annaffiandolo con la "Memoria" di Michele e tutte le vittime innocenti di camorra.” Queste le parole delle volontarie e dei volontari del presidio Libera di Maddaloni. Altri incontri sono previsti prima del 21 marzo: il 14 marzo in collaborazione con il presidio scolastico di Libera del Liceo Classico Giordano Bruno verrà presentato il libro di Raffaele Sardo “La sedia vuota”; il 16 marzo presso il Liceo Statale Don Gnocchi le studentesse e gli studenti incontreranno Filiberto Imposimato figlio di Franco Imposimato; il 19 marzo con quattro scuole del territorio (Convitto Nazionale Giordano Bruno, Liceo Scientifico Nino Cortese, Istituto comprensivo Maddaloni 1 – Villaggio e l’istituto comprensivo Aldo Moro) è prevista la partecipazione alla manifestazione per il 25° anniversario dell’uccisione di Don Peppe Diana a Casal di Principe.