In via santa Margherita i cittadini, da due anni a questa parte, convivono quotidianamente con un pericoloso disagio: il basolato è in più punti non uniforme, alcune lastre risultano divelte e pericolosamente sconnesse, costituendo così un serio ostacolo alla circolazione dei veicoli, in particolar modo quelli pesanti, che si ritrovano a fronteggiare il serio rischio di danneggiamenti tutt’altro che trascurabili.
“Due giorni fa, un camion sembrava cadermi addosso”, afferma la signora Concetta.
“Gli ammortizzatori della macchina di mio marito sono saltati, adesso è dal meccanico”, la triste testimonianza della signora Giuseppina che abbiamo incontrato mentre spingeva uno degli pneumatici dell’autovettura verso il garage della sua abitazione.
Ma il problema, prima ancora che sui veicoli, può avere ripercussioni soprattutto sui malcapitati pedoni. Il povero signor Claudio è attualmente con le stampelle, dopo che il pessimo stato della strada lo ha fatto rovinare a terra, tra le altre cose, rovesciando al suolo tutta la spesa acquistata poco prima. La signora Carmela, invece, spaventata per essere stata più volte sul punto di ridursi come il signor Claudio, preferisce dare mandato per la spesa al figlio Mario. Non esce di casa da più di una settimana.
Luigi Corsiero