Pugno duro dell’Amministrazione comunale contro le inadempienze della ditta che gestisce l’appalto di igiene urbana. Un provvedimento destinato a entrare nella storia del Comune di Maddaloni è stato firmato dal responsabile dell’ufficio ecologia, l’architetto Arturo Cerreto. La mancata rimozione dei rifiuti e dello spazzamento di 108 strade della città ha determinato una sanzione per l’azienda pari a 51mila euro. A pesare nella decisione dell’ufficio la mancata comunicazione della sospensione del servizio senza alcuna proclamazione di sciopero da parte del personale. Questa mattina presso il cantiere un dipendente ha avvertito un malore e c’è stata sorta di manifestazione di solidarietà da parte delle maestranze per un operaio che di ritorno dalle ferie non compariva più tra i lavoratori del cantiere. Solo ieri in Comune c’era stato un incontro tra la ditta e l’amministrazione per ottenere un miglioramento della qualità del sevizio.