Vincenzo Santangelo consacrato nuovo leader del Partito Democratico. Ora non ci sono più dubbi. Per assistere alla rottamazione del vecchio gruppo dirigente del Pd si tratta ormai di aspettare ...
 
 
ancora solo qualche giorno. Santangelo, infatti, con una nota stampa, nella serata di ieri, ha ufficializzato il suo sostegno al fronte del sì in vista del prossimo appuntamento referendario del 4 dicembre. A chiedere all’imprenditore di Maddaloni di scendere in campo sono stati i big del partito e anche il presidente della Regione Campania. Basta guardare chi sarà presente alla manifestazione prevista per venerdì alle 19.30 presso l’ex macello di via Napoli per ...
 
 
rendersene conto. Sarà proprio lui ad aprire i lavori e a presentare i relatori che vanno dalla deputata Camilla Sgambato al consigliere regionale Gennaro Oliviero fino ad arrivare ai due europarlamentari Nicola Caputo e Pina Picierno. Ma sarà la presenza di del capogruppo alla Camera Ettore Rosato a segnare questa manifestazione come l’evento clou di questa campagna referendaria maddalonese a sostegno del sì. Una iniziativa che dovrebbe far recuperare un po’ di terreno al sì dopo il flop dell’ultimo convegno organizzato dall’instancabile Francesco Costantino, segnalatore di guasti urbani e primatista del porta a porta, a cui presero parte nel massimo picco di affluenza solo ventisette persone, relatori inclusi. A Santangelo, insomma, il compito di salvare il partito e soprattutto la Picierno che non può certo permettersi di uscire al Referendum con le ossa rotte nella città dove è commissaria di circolo, seppur a distanza dalla segreteria generale di via Maielli.