MADDALONI – (di Antonio Cembrola) Nuova interrogazione del consigliere d’opposizione Angelo Tenneriello. Il leader di ‘Maddaloni Positiva’ r...
 
 
itorna sulla questione dei rifiuti e soprattutto sullo stato della raccolta differenziata. Nel documento indirizzato all’assessore all’ambiente Salvatore Liccardo, Tenneriello, partendo dal capitolato d’appalto con la ‘Buttol s.r.l.’ che prevedeva gli obiettivi del 55% per il primo anno e di 65% per il secondo anno per quanto riguarda le percentuali di raccolta differenziata, chiede all’assessore di conoscere i mezzi e le procedure che l’amministrazione ...
 
 
intende adottare per raggiungere la soglia del 65% entro il 2020. Oltre a questo, il consigliere chiede i dati relativi al 2018 ed alla data dell’interrogazione, le quantità della raccolta differenziata divisa per frazioni, e di conoscere se l’amministrazione intende pubblicare sul sito istituzionale il dato della percentuale di raccolta. “La legge del 2006 – ha dichiarato Angelo Tenneriello – prevede una serie di premialità per i cosiddetti ‘comuni virtuosi’, ovvero per le realtà che raggiungano o superino la soglia dei 65% di raccolta differenziata. Per coloro che restano al di sotto di tale soglia, è previsto un aumento dei costi di conferimento che si tramuta inevitabilmente in un aumento della Tari per i cittadini. Per adesso, da quello che sappiamo, la percentuale di raccolta differenziata è intorno al 35%, e quindi il costo del servizio, che per adesso è intorno agli 8 milioni di euro annui, potrebbe aumentare nel prossimo anno. Oltre al danno si aggiunge poi la beffa visto che, come ha detto più volte anche il sindaco, il 48% dei maddalonesi non paga le tasse. Per scongiurare tutto questo ho chiesto all’assessore Liccardo se sono state messe in campo delle azioni per giungere alla soglia del 65% entro il 2020. Mi auguro per il bene dei cittadini maddalonesi che le risposte siano positive e che si possano evitare ulteriori costi per la cittadinanza”.