Sarà probabilmente effettuata domani la autopsia sul corpo di Luigi Martino, venditore ambulante di abiti usati di Montedecoro, padre dell'ex boss oggi collaboratore di giustizia Nicola Martino alias 'a Pichescia, deceduto dopo essere stato investito sull'Appia all'altezza del bar zanzibar ieri sera. L'uomo che guidava la lancia y, una guardia giurata , è stato sottoposto nella tarda serata agli esami tossicologici per verificare in che condizioni si trovasse al momento dell'impatto. Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti l'auto viaggiava a velocità sostenuta in un tratto di strada particolarmente poco illuminato. Il caso è seguito dal pubblico ministero della Procura di Santa Maria Capua Vetere Maria Alessandra Pinto. Al momento la guardia giurata è indagata per omicidio stradale ma l'accusa potrebbe mutare in omicidio colposo qualora non emergessero particolari responsabilità sull'accaduto. Ad ora è escluso che il fatto possa essere in qualche modo riconducibile alle vicende giudiziarie in cui sono coinvolti diversi esponenti della famiglia. Luigi Martino era sottoposto ad un procedimento giudiziario perché accusato di estorsione. La prossima settimana doveva essere giudicato in Appello dopo aver ricevuto già una condanna in primo grado.