Una sorta di decalogo quello disegnato dall’esponente della Lega di Salvini a Maddaloni, Giuseppe Vigliotta, ieri sera sul suo profilo facebook. Una serie di ...
 
 
interventi per ripristinare l’ordine e il decoro in una citta dove ‘c’è roba da far tremare le vene dei polsi – si legge nel suo post - ma  ci sono tante cose che possono essere risolte e che incominciano a dare l'impronta del cambiamento a maddaloni’. Lo storico esponente della destra calatina ha da poco aderito insieme al consigliere Claudio Marone al partito del carroccio e lancia una proposta diretta al sindaco De Filippo. Per il leghista c&rsquo...
 
 
;è bisogno di disciplina a Maddaloni che potrebbe essere ristabilita attraverso una serie di avvisi pubblici: “Si fanno prima avvisi pubblici – si legge ancora nel post - comunicando che la pacchia e finita e che bisogna rispettare le regole, concedendo 15 giorni per mettersi in regola, poi si passa alle sanzioni compresa la chiusura”. Si prospettano tempi duri per i maddalonesi indisciplinati nel caso in cui le indicazioni di Vigliotta dovessero essere prese in considerazione dal primo cittadino. Nell’elenco che stila il fondatore della locale sezione del partito di Salvini finiscono nel mirino i venditori di frutta, verdura e alimenti che dovranno rimuovere i prodotti dalle strade, esporre il prezzo su ognuno di questi, indossare camice e berretto, essere controllati se sono in regola con il pagamento con le tasse per l’occupazione del suolo pubblico e monitorati sulla produzione dei rifiuti. Una ricetta ben precisa che “oggi sono consigli all'amministrazione – conclude nel post – ma che diventeranno regolari interrogazioni consiliari”.