Fissata per il 15 gennaio la conciliazione giudiziale in cui si discuterà davanti alla commissione tributaria il contenzioso tra il Comune di Maddaloni e l'Interporto Sud Europa per il recupero di circa quattordici milioni di euro che la società deve all'ente per non avere corrisposto l'Imu negli anni che vanno dal 2007 al 2013. Si tratta della soluzione migliore per il Comune anche se nell'accordo saranno ridotte le sanzioni già calcolate mentre resteranno integre le somme originarie da pagare. In effetti sarà previsto un piano di rientro della somma attraverso una rateizzazione mensile che consentirà finalmente all'ente di avere una significativa capacità di spesa corrente in modo tale da poter affrontare risolutivamente le emergenze che quotidianamente attanagliano il territorio. In questo modo potranno essere infatti finalmente bandite le gare per affidare i servizi di manutenzione, senza continuare con interventi a singhiozzo, ma soprattutto sarà possibile realizzare opere pubbliche come ad esempio il rifacimento delle strade con tanto di servizi e sottoservizi.