CASERTA - Ennesimo episodio da cui emerge il livello di sicurezza in cui si vive nella città Capoluogo. Ieri a Caserta un tranquillo sabato sera si è trasformato in un incubo per un gruppo di ragazzini di soli 11 anni. Stavano passeggiando in centro con i compagni di classe quando sono stati aggrediti da alcuni coetanei. Una bambina non solo ha ricevuto insulti e minacce ma anche calci e pugni. Mentre accadeva tuto questo gli altri ragazzi presenti incitavano l’amico a picchiare la ragazza. In lacrime la vittima ha contattato la mamma che è giunta in pochissimo tempo sul posto mentre la baby gang di teppisti si era data già alla fuga.